Deep South & Route 66. Tucumcari – Shamrock

Pubblicato: novembre 9, 2019 in Route 66, USA

DSC_4961

 


Tratto Tucumcari – Shamrock
Data 28 Agosto 2019
Hotel Western Motel
Km Percorsi 356,1

 

La notte al Blue Swallow è sempre breve.

Vado a letto tardi e mi alzo all’alba per immortalare il risveglio della splendida cittadina del New Mexico.

A Tucumcari, ogni volta, scatto un’infinità di foto ed è sempre una fatica sceglierle, soprattutto decidere quali scartare, mi sento come se facessi un torto alla splendida comunità.

L’alba questa volta non è stata “potente” e colorata come negli anni passati.

Il cielo era coperto ma comunque non mi ha impedito di riempire, come al solito, la mia card di foto che alimenteranno la nostalgia ogni volta che le riguarderò.

Come sta succedendo adesso.

Quel giorno sarebbe partito il mio viaggio lungo il tratto est della Route 66, poco più di 2000Km mi avrebbero condotto a Chicago, il termine est della vecchia highway.

E’ un tratto splendido, lo preferisco per la sua “poesia” a quello ad ovest del midpoint di Adrian; il suo modo ingenuo di raccontare le storie della vecchia highway unito ad un paesaggio più “gentile” li trovo irresistibili.

L’ovest è più violento.

È allo stesso modo affascinante, ma se devo scegliere non ho dubbi, il mio cuore batte per il tratto est.

Ma prima di partire verso la tappa di giornata, Shamrock in Texas, dovevo ancora godermi il lento risveglio di Tucumcari.

Ho passeggiato, come al solito, lungo la vecchia highway, immerso nel silenzio ed illuminato dai neon ancora accesi.

Tucumcari è in assoluto il posto dove la mia indole abitudinaria da il meglio di se.

Mi trovo ormai ogni anno a ripetere dei riti che adoro ed ai quali non posso e non voglio rinunciare.

La passeggiata la mattina presto, la colazione al Kix on 66, il caffè nella lobby del Blue Swallow scambiando 4 chiacchiere con Nancy e Kevin, la partenza condita con l’ennesima visita ai cimeli già visti il giorno prima, una sorta di arrivederci all’anno successivo.

Il saluto con Nancy e Kevin è stato come al solito caloroso, sono davvero contento di averli ritrovati ancora una volta.

Il motel è in vendita e prima o poi lasceranno, ma non ci perderemo di vista.

Li ho invitati a Roma ed a loro volta mi hanno invitato ovunque si trasferiranno.

Sono davvero due belle persone.

Prima lasciare Tucumcari ho fatto una sosta al New Mexico Route 66 Museum, un’immersione negli splendidi cimeli della Mother Road.

Il gestore ad un certo punto, dopo aver chiacchierato un po’, mi avvicina per farmi vedere un video su Tucumcari che avevo postato la mattina in uno dei gruppi di Facebook chiedendomi se fossi proprio io ad averlo fatto.

E’ bello essere parte della grande famiglia della Route 66, ogni piccola cosa che fai per raccontare al mondo la Mother Road diventa importantissima.

Nel viaggio verso est c’è sempre spazio per una sosta a Glenrio da Jerry, al Russel Center, uno splendido museo dell’automobile pieno zeppo di bellissimi cimeli tra i quali le più belle automobili d’epoca che si incontrano lungo la Mother Road.

Mi ero fermato da Jerry anche lo scorso anno, è sempre piacevole incontrarlo e scambiare due chiacchiere con lui.

Gli ho lasciato una foto con tutte le splendide persone della Route 66 che ho incontrato negli anni passati ed ho ripreso il viaggio verso Shamrock.

Tovaglietta_misura_da_Sito_con_foto2(bordo bianco più fino) - FRIENDS OF ROUTE 66

Le soste a queste parti sono un classico dei viaggi lungo la Route 66: Glenrio, la ghost town, Adrian ed il Midpoint Cafè con la sua ugly crust pie, il Cadillac Ranch, che dopo 5 volte finalmente l’ho trovato completamente asciutto senza le odiose pozzanghere intorno alle automobili, e poi altre soste per rivedere gli splendidi cimeli di questa parte del Texas.

Sono arrivato al Western Motel nel tardo pomeriggio giusto in tempo per vedere lo splendido tramonto i cui colori avvolgevano l’imponente U-DROP INN, il monumento di questa piccola comunità texana posto proprio davanti al motel.

La mia stanza infatti era esattamente davanti alla struttura.

Il titolare del motel, che è tra le mie amicizie di Facebook da un po’, mi ha riservato la stanza davanti alla struttura, un altro gesto molto carino da parte della splendida gente della Route 66.

Al mio arrivo non c’era, ma ci siamo parlati al telefono mentre ero nella lobby.

La serata anche qui è stata lunga, illuminata dalle splendide luci verdi del U-DROP INN; era tanto che volevo vederlo di notte, e questa volta piuttosto che ad Amarillo come negli anni passati, ho appunto scelto di fermarmi qui a Shamrock.

E scelta migliore non potevo fare.



Le “dirette” video

Russel’s Truck & Travel Center (Glenrio, New Mexico)

U-DROP INN (Shamrock, Texas)

Cadillac Ranch (Amarillo, Texas)

Giant Cross (Groom, Texas)

Phillips 66 Gas station McLean (Texas)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.