Route 66 2017 LIVE.———-DAY 10

Pubblicato: maggio 14, 2017 in Route 66

Kingman – Barstow

 

 

Km:

Oggi era il giorno del “deserto terribile e luminoso”, attraversarlo,  anche se per la terza volta, è sempre emozionante. 

La tappa non era particolarmente lunga quindi, dopo una colazione da Mr.  D’z ed una passeggiata a Kingman,  ci siamo messi in marcia verso Barstow. 

Adoro guardarmi intorno mentre viaggio per cercare le differenze rispetto al passato. Qualcosa cambia sempre,  solo il fascino di questo tratto rimane immutato. 

Dopo poche miglia dalla partenza siamo saliti per la “Bloody 66”,  un meraviglioso tratto della Mother Road,  per poi scendere in una Oatman ancora dormiente. 

E da li verso Needles dove, dopo poche miglia,  ci si immerge nel deserto. 

È inevitabile pensare a com’era la mother road in quel tratto nei suoi anni d’oro,  nonostante il caldo torrido dei mesi estivi,  erano tante le attività commerciali che davano supporto ai viaggiatori. 

Ed è altrettanto inevitabile pensare a coloro,  gli Okies,  che con mezzi di fortuna, di notte,  si avventuravano in un’impresa ardua,  spinti dalla fame, dalla miseria e dalla speranza. 

È un tratto affascinante. 

E poi arriva lui,  il Roy’s Motel and Cafe, un posto che adoro. 

Ho recentemente visto Southbound,  un horror ad episodi,  uno dei quali è stato girato li al Roy’s. 

Ripercorro a piedi la strada che il camion fa nel film,  entro nelle camere del vecchio motel, ed entro,  ovviamente, anche nel bar. 

Non me ne andrei mai da li. 

Ludlow ed il bagdad café sono le immancabili tappe successive. 

Ed infine siamo arrivati a Barstow. 

Io considero la Route praticamente finita con l’arrivo a Barstow,  anche se mancano un po’ di miglia a Santa monica e anche se c’è ancora qualcosa da vedere, ma l’aria della città  è troppo vicina,  lo spirito della strada più bella del mondo si va affievolendo,  mescolandosi sempre di più con qualcosa di diverso,  contaminazioni che rendono questo tratto utile solo per iniziare un nuovo viaggio tra i ricordi di quello che si è visto e delle persone che si sono incontrate. 

Ma quest’anno,  dopo parecchio,  c’è anche il Cajon pass aperto e magari quelle contaminazioni che provengono dalla città possono essere meno intense.  Chissà.  

Domani comunque partirà il tratto finale della Route 66. 

Il mio viaggio nel tempo sta per finire, sto tornando nel 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...